In evidenza

In agendaIn Evidenza
25 aprile 2020

25 aprile 2020

Nel Settantacinquesimo anno della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo, anche noi vogliamo festeggiare questa giornata parlando delle donne resistenti. Non possiamo andare in piazza a gridare la nostra resistenza ad ogni forma di fascismo che oggi si manifesta...

In Evidenza
Partigiane 2.0

Partigiane 2.0

MUNICIPIO 6 VERSO IL 25 APRILE 2020, nel 75° anniversario della Liberazione. Venerdì 7 febbraio 2020, ore 18.00, al Teatro EDI/Barrio’s in Piazzale Donne Partigiane (Milano) PARTIGIANE 2.0 Si è chiuso il 31 gennaio PARTIGIANE 2.0, il bando per artist*, designer e...

Libri scelti per te

Fondo Anna Chiodi

Fondo Anna Chiodi

Sono accessibili al pubblico i circa 450 volumi di saggistica e narrativa, scritti da donne, che le compagne di Arcilesbica Zami hanno voluto donate alla biblioteca dell'Unione femminile dopo che Anna Chiodi è prematuramente scomparsa. Nella parte saggistica, il...

Nuove intimità

Nuove intimità

Nuove intimità. Strategie affettive e comunitarie nel pluralismo contemporaneo Di Barbara Mapelli, con i contributi di Alice D'Alessio, Mauro Muscio e Stefano Ciccone. Ed. Rosemberg&Sellier, 2018 Nel tempo in cui viviamo, le diverse soggettività sessuali o di...

Adriana Bisi Fabbri

Adriana Bisi Fabbri

L'intelligenza non ha sesso. Adriana Bisi Fabbri e la rete delle arti 1900-1918. Milano Museo del Risorgimento, Spazio Archivi del Novecento, 3 dicembre 2019 - 8 marzo 2020 Mostra e catalogo a cura di Giovanna Ginex e Danka Gacon, ed. Elekta e Museo del Novecento,...

Tesi e ricerche

“Il Giornale della Donna”: una rivista suffragista in Italia dal dopoguerra al fascismo (1919-1925)

“Il Giornale della Donna”: una rivista suffragista in Italia dal dopoguerra al fascismo (1919-1925)

Tesi di laurea di Noemi Sabrina Buccelli. Relatore Federico Mazzei. Università degli studi di Bergamo, Dipartimento di lettere e filosofia, Corso di laurea in Scienze della comunicazione. Introduzione “Il Giornale della Donna”, fondato nel 1919, ha avuto un ruolo...

“Se l’oggetto si mettesse a parlare?” Arte e cultura visiva femministe a Milano negli anni Settanta

“Se l’oggetto si mettesse a parlare?” Arte e cultura visiva femministe a Milano negli anni Settanta

Tesi di laurea di Mara Salipante, relatrice Lucrezia Cippitelli Accademia di Belle arti di Brera (Milano), Dipartimento di Comunicazione e didattica dell'arte. Corso di Visual cultures e pratiche curatoriali (a.a. 2017/2018) Al centro di questa indagine ho posto la...

Carla Accardi

Carla Accardi

L'autrice ricostruisce l'opera e il pensiero di Carla Accardi tra il 1965 e il 1976 nel rapporto tra ricerca artistica e questione di genere. Nonostante l'attività dell'artista nel misurarsi con il tema della discriminazione di genere sia evidente e documentata, la...

Un tuffo in archivio

Archivissima

Nell'ambito della rete Milano attraverso, l'Unione femminile nazionale partecipa ad Archivissima, il festival degli archivi, quest'anno (eccezionalmente) in versione digitale. Il festival, che si svolgerà dal 5 all’8 giugno 2020, e la Notte degli Archivi il 5...

La rete della solidarietà.

Assistenza, accoglienza e integrazione a Milano e in Lombardia tra passato e futuro Milano, Università degli Studi, Sala napoleonica, via Sant'Antonio 12, Milano Giovedì 17 ottobre, ore 9.30. Introduzione ai lavoriStefano Bruno Galli, Assessore all’Autonomia e...

Il divorzio

Il divorzio suscita la diffidenza delle anime timorate, per cui ogni progresso dovrebbe avvenire entro la cerchia mistica della fede; preoccupa le persone timide e di paurosa immaginazione le quali per esso intravvedono famiglie disorganizzate, vedove e figli mesti...

L’aborto nei pensieri di Suor Celestina

"In effetti, dal punto di vista di un eventuale nascituro, non c'è tanta differenza tra il negargli di venire concepito e il negargli la possibilità di svilupparsi dopo il concepimento" I pensieri di Suor Celestina, di Maria Cristina Casanova in: "Quotidiano...