26 febbraio 2020, ore 17.30 – 19.30. Unione femminile nazionale, Corso di Porta Nuova 32, Milano

L’incontro è stato rimandato.


L’incontro è il secondo del ciclo “Donne resistenti” inaugurato nella settimana di apertura di Milanosifastoria

Nel novembre del 1943, in una Milano occupata dai nazifascisti, antifasciste di ogni ceto sociale e militanti dei partiti democratici si riuniscono per dare vita ai “Gruppi di difesa della donna e per l’assistenza ai combattenti per la libertà”. Ma non si occupano solo di assistenza. In un anno, solo a Milano, diecimila tra operaie, casalinghe, impiegate, organizzano scioperi e manifestazioni in tutti i luoghi di lavoro rivendicando, con lo sguardo rivolto al futuro, parità salariale, diritto al voto e accesso alle donne a qualsiasi impiego in condizioni di uguaglianza con gli uomini.

Interventi:

Roberta Cairoli, storica. “Le donne in lotta”. I Gdd a Milano: uno sguardo d’insieme
Roberta Fossati, storica. Dall’assistenza ai combattenti al nuovo welfare

Testimonianze:

Emma, la sarta della Resistenza (Emma Fighetti Quinteri), a cura di Ermanna Mandelli, nipote
Lia Bianchi e Stellina Vecchio, lettura scenica di Marta Marangoni, attrice
Con la partecipazione di Renato Sarti, Teatro della Cooperativa

Coordinano:

Concetta Brigadeci e Ardemia Oriani

Iniziativa promossa da ANPI, IRIS, Unione femminile nazionale

E’ previsto ATTESTATO DI FREQUENZA certificato da IRIS, Ente accreditato per l’aggiornamento, valido ai fini dell’obbligo formativo per insegnanti

A cornice dell’incontro, la mostra Milano, la città delle donne organizzata da Fondazione Anna Kuliscioff e Unione femminile nazionale – Palinsesto 2020 I Talenti delle donne. Per info: www.milanolacittadelledonne.it