5 dicembre 2018 – 27 gennaio 2019

Per la prima volta disegni originali ed inediti, alcuni mai esposti al pubblico, del grande vignettista lombardo, vengono esposti sotto forma di raccolte tematiche

Giuseppe Scalarini (1873-1948) è un disegnatore politico-satirico tra i più importanti del contesto italiano ed europeo della prima metà del Novecento. I suoi disegni sono legati alla cronaca del tempo, ma i temi trattati e la forza della denuncia li rendono di scottante attualità. La guerra, vista nell’ottica di un radicale antimilitarismo, la voracità del capitalismo, l’ingerenza del potere temporale Chiesa, la violenza dello squadrismo fascista e la vigliaccheria di una monarchia imbelle e connivente sono altrettanti fili conduttori della sua opera.

Palazzo Moriggia

Inaugurazione 5 dicembre 2018, h 11

ORE 11: CONFERENZA STAMPA, SALA CONFERENZE PALAZZO MORIGGIA Intervengono: FILIPPO DEL CORNO Assessore Cultura Comune di Milano CLAUDIO A. M. SALSI Direttore Area Soprintendenza Castello, Musei Archeologici e Musei Storici CONCETTA BRIGADECI Presidente Unione Femminile Nazionale WALTER GALBUSERA Presidente Fondazione Anna Kuliscioff ORE 17: INAUGURAZIONE, SALA VETRI PALAZZO MORIGGIA

Unione femminile nazionale

Inaugurazione 6 dicembre 2018, h 18

ORE 17: PRESENTAZIONE SEZIONE MOSTRA UNIONE FEMMINILE NAZIONALE. Le donne nella penna di Scalarini
Al primo sguardo le vignette di Scalarini sulle donne sembrano confermare un’immagine stereotipata delle donne viste solo come mogli e madri. Trattate come fonti storiche, richiedono un doppio o triplo sguardo: la contestualizzazione, le intenzionalità dell’autore, il punto di vista situato di chi oggi legge le sue vignette satiriche. Infatti, per capire la satira di Scalarini bisogna conoscere quello che vi sta alle spalle. Scalarini, usando la figura dell’antitesi, ci invita a ragionare su aspetti molto diffusi della propaganda nazionalista durante la guerra: la rappresentazione del soldato virile, eroico e sereno che combatte; la madre con le braccia alzate che offre i figli alla patria. Scalarini, al contrario, espone il rimosso della guerra: i morti, i corpi mutilati (il figlio che torna senza gambe), e la madre con le braccia alzate che ripudia la guerra e domanda al Governo, allo Stato i suoi figli. Leggi il commento di Concetta Brigadeci

Palazzo Morando

Inaugurazione 7 dicembre 2018, ore 16

ORARI Palazzo Morando, Via Sant’Andrea 6: da martedì a domenica 9-13.00/14.00-17.30 Palazzo Moriggia, Via Borgonuovo 23: da martedì a domenica 9-13.00/14.00-17.30 Unione Femminile Nazionale, Corso Porta Nuova 32: da lunedì a sabato ore 9.00 –13.00/14.00-18.00

INGRESSO GRATUITO