bookcity milano

Bookcity

In programma per il 03/11/2015

Le nostre proposte per Bookcity 2015. Incontri per le scuole, presentazioni, letture

Quest’anno partecipiamo a Bookcity con tre proposte.

Giovedì 1 ottobre in Milano città (del libro) aperta

Sono venute a trovarci due classi elementari della scuola Pisacane Poerio di Milano.

Giovedì 22 ottobre in Bookcity scuole

La bibliotecaria dell’Unione femminile in trasferta alla scuola superiore Primo Levi di San Donato Milanese. In cartella tanti libri e la voglia di leggere in compagnia.

Venerdì 23 ottobre, alle 17.45, in Eventi Bookcity

Presentazione del libro di Edda Fonda sulla anarchica ed editrice Leda Rafanelli. “Posso sempre pensare”.

Basato sugli scritti della protagonista e su documenti d’archivio, il racconto descrive con taglio narrativo le vicende di un personaggio intrigante e pieno sfumature. L’anarchia è la “stella, sia pur lontana” a cui Leda Rafanelli guarda l’intera vita, ma questo non spiega tutte le scelte che fece, dettate anche da una personalità originale, capace d’inglobare le esperienze più diverse.

Martedì 3 novembre, dalle 11 alle 13, in Bookcity scuole

Ospitiamo la conferenza organizzata dall’Istituto lombardo di storia contemporanea Lo sport dal fascismo alla Resistenza nella città di Milano e dedicata alle classi di scuola superiore.

Sergio Giuntini, storico e autore di una ventina di volumi sul tema (tra gli ultimi “Il partigiano Gianni. Gianni Brera, l’Ossola e il diario storico della II Divisione Garibaldi “Redi”; Calcio e dittature. Una storia sudamericana;Sport e Shoah; Sport e Resistenza) racconterà di vicende, personaggi, luoghi fisici della città in un approccio alla storia contemporanea per molti aspetti affascinante e poco usuale nelle scuole. Una prospettiva che permetta agli studenti di conoscere il valore profondo dello sport e dei suoi protagonisti, donne e uomini più o meno conosciuti, durante la dittatura fascista e fino alla Seconda Guerra mondiale e ai decisivi mesi della Resistenza.