Un giorno bellissimo

In programma per il 06/06/2017

Il 2 giugno 1946 visto dalle donne

“Un giorno bellissimo”
Il 2 giugno 1946 visto dalle donne

Venerdì 26 maggio 2017, ore 18.00

Letture di Chiara Continisio

Come può essere un giorno in cui la democrazia ufficialmente rinasce, gli uomini tornano a votare dopo vent’anni e le donne ci vanno per la prima volta, e insieme prendono nelle loro mani il difficile compito di ricostruire dalle macerie (anche morali) il loro paese, per se stessi e per le generazioni future? Un giorno bellissimo, senz’altro.
Lo scopriamo attraversando il racconto della vita quotidiana di quegli anni duri ma pieni di sogni e lasciando che a parlare siano le donne.

Le loro parole svelano dimensioni ancora poco note della lotta di liberazione dal nazi-fascismo e aprono scenari di intensa partecipazione emotiva ad un giorno fondamentale della storia italiana, che oggi, tra celebrazioni ingessate e ponti festivi, rischia di smarrire il suo senso.

La lettura all’Unione femminile avviene in occasione della replica dell’8 giugno 2017, ore 20.45
NuovoTeatroAriberto, via Daniele Crespi 9, Milano.

EVENTO SU FACEBOOK

Storia e narrazione

nasce dall’esigenza di semplificare e rendere attraente la Storia. Chiara Continisio e Paolo Colombo, storici, uniscono alla ricerca metodologicamente rigorosa la capacità di coinvolgere le emozioni di ascoltatori e ascoltatrici incrociando tecniche narrative e fonti alternative (musica, letteratura,  immagini) con le più tradizionali (documenti, i libri, le testimonianze).
Dentro la cruda materia dei fatti si sente pulsare la vita; i sentimenti di chi c’era, di chi ha lasciato una traccia e di chi è stato/a testimone; le storie – anche quelle con la minuscola.

Sulla storia prima del 2 giugno 1946

Manoscritti, volantini, giornali, vignette satiriche, pamphlet restituiscono il clima e i contenuti di una delle più intense, e purtroppo rimosse, vicende della politica italiana. Nella mostra “Suffragette italiane verso la cittadinanza”, immagini d’archivio corredate da un testo sintetico raccontano le vicende del movimento per il suffragio femminile in Italia e nel contesto internazionale. Si parte dal 1861, anno dell’Unità d’Italia, per arrivare al 1946, con le prime elezioni a suffragio universale. La mostra è disponibile in versione itinerante e può essere richiesta gratuitamente. Info.