Scritture della complessità

31/08/2015

Il Convegno internazionale della Società Italiana delle Letterate si tiene a Firenze, 13-15 novembre 2015.

Conflitti e rivoluzioni: scritture della complessità

Il convegno è organizzato con il sostegno dell’Università di Firenze e la collaborazione della Wake Forest University di Venezia e del Giardino dei ciliegi di Firenze.

La Società italiana delle letterate lavora da vent’anni per fare sì che l’esperienza letteraria e artistica sia una forza di trasformazione, collegando l’atto di lettura al presente e indagando come questo viene raccontato, come le donne lo vedono e si vedono. Generazioni di donne dentro pagine di straordinari racconti hanno incontrato pensatrici, artiste, teoriche, storiche, filosofe, critiche, psicoanaliste.

Dal testo di presentazione del convegno:

Nell’oggi così difficile ci sembra importante interrogarci sulle modalità di conflitto che l’arte e la letteratura esprimono rispetto alla violenza epistemica delle architetture disciplinari e sulle rivoluzioni, simboliche, possibili, reali, a partire dalle loro rappresentazioni e modalità di invenzioni altre e diverse. La stessa storia delle donne è stata una storia di conflitti e rivoluzioni, agite con modalità varie e implicate sempre nelle dialettiche di interventismo e pacifismo, giustizia e libertà, ecologia, sussistenza, lavoro. E dunque, quali parole, quali narrazioni, quale performatività troviamo nelle scritture e nelle arti delle donne? Quali esempi di pratiche antagoniste, dissonanti e dissenzienti rispetto all’egemonia patriarcale? Il pensiero, la scrittura e le pratiche delle donne, come affrontano conflitto e rivoluzioni? Che forma assumono nella narrativa e nelle arti moderne e post-moderne? E dove si incontra la loro rappresentazione con la teoria femminista?

I workshop

saranno il cuore del convegno e si articoleranno su uno o due appuntamenti, con l’obiettivo di farne occasione d’intenso scambio anche tramite la scrittura. Le organizzatrici suggeriscono che l’incontro seminariale sia preceduto dalla divulgazione di brevi scritti delle partecipanti, veicolati/diffusi anche attraverso il sito SIL.

  • Non normale, non rassicurante. Laboratorio sul teatro di Caryl Churchill
  • Narrazioni non lineari: esplorazione di conflittualità e scansioni rivoluzionarie nella letteratura, le arti visive e altre forme di narrazione delle donne
    Che genere di conflitto: scritture ed esperienze di donne tra spostamenti, ricomposizioni e rotture
  • Alba de Céspedes. Poesia e rivoluzione
  • Annie Ernaux e “La Scrittura come un coltello”
  • Conflitti globali, cinema e personagge. Le figure femminili nella rappresentazione filmica dei traumi collettivi contemporanei
  • Dell’impresa di raccontare i lavori del vivere, per vivere
  • Raccontare la politica, ovvero l’arte della guerra con altri mezzi
  • La cecità
  • E se…? Rivoluzioni poetiche imperfette, relazioni meravigliose, sguardi ironici, trasgressioni dissonanti
  • Terra di Palestina

Qui la descrizione dettagliata dei workshop

Qui il programma e i moduli di iscrizione

Il direttivo della Società Italiana delle Letterate: Giuliana Misserville, Floriana Coppola, Antonella De Vito, Laura Fortini, Serena Guarracino, Gisella Modica, Alessandra Pigliaru.

Il gruppo SIL Firenze: Clotilde Barbarulli, Liana Borghi, Laura Graziano, Laura Marzi, Roberta Mazzanti, Rita Svandrlik.