Quell’esplosione, 100 anni fa

In programma per il 12/05/2018

Castellazzo di Bollate (MI) non dimentica le operaie uccise nell’esplosione della fabbrica di munizioni, 100 anni fa

Il 7 giugno 1918 Ernest Hemingway, volontario della Croce Rossa, prestò soccorso in occasione dello scoppio della fabbrica di munizioni Sutter&Thévenot a Castellazzo di Bollate. Le 59 vittime furono quasi tutte donne, alcune giovanissime. Hemingway racconterà la tragedia anni dopo nella raccolta “I Quarantanove racconti”.

Il 7 giugno 2018, in occasione del centesimo anniversario dell’esplosione, il Comune di Bollate ricorda e riflette su temi importanti come la dignità, i diritti, il lavoro, la giustizia, il sacrificio, il ruolo civile e sociale delle donne.

Dal 3 al 10 giugno una serie di attività volte a diffondere la conoscenza di questo importante episodio storico e a promuovere il grande valore culturale e naturalistico del territorio del Castellazzo.

L’invito del Comune è anche alla ricostruzione della memoria storica collettiva:

“Se hai custodito un ricordo o una traccia di chi ha vissuto i giorni drammatici dell’episodio, ti invitiamo a condividerlo con noi: diventerà un prezioso tassello per ricostruire una storia ancora troppo sconosciuta”.

Contatti
Ufficio Cultura 800 474747  – 0235005501
cultura@comune.bollate.mi.it

PROGRAMMA DELLE CELEBRAZIONI

Sabato 12 maggio 2018 | Villa Arconati-FAR [via Fametta, 1]

Valorizzare le Groane. Convegno proposta di un ecomuseo

Convegno sulla conoscenza e valorizzazione culturale del territorio a nord di Milano.

Saluti Istituzionali:

Benvenuto della Fondazione Augusto Rancilio 

Stefano Bruno Galli, Assessore Regione Lombardia all’Autonomia e Cultura

Francesco Vassallo, Sindaco di Bollate e Consigliere delegato della Città Milano Metropolitana

Paola Pessina, Presidente Fondazione Comunitaria Nord Milano

Roberto Della Rovere, Presidente del Parco delle Groane

Fabio Degani, Presidente Azienda Speciale CSBNO.

Sabato 26 maggio, dalle 9 alle 13 | Castellazzo, zona delle Fornaci – Area dello scoppio

Giornata ecologica al Parco delle Groane

Una giornata dedicata alla pulizia dell’area verde nella zona della vecchia stazione di Castellazzo.  Sono invitati tutti i cittadini, le Associazioni e i volontari che hanno a cuore il territorio.

Attività organizzate dai Volontari del Parco delle Groane, Fondazione Augusto Rancilio e dal Settore Sostenibilità Ambientale del Comune di  Bollate. Aperitivo offerto a tutti i partecipanti da Comitato Soci Coop Bollate.

La partecipazione è libera e aperta a tutti. Info: 02 35005501

Domenica 3 giugno, ore 18 | Borgo di Castellazzo  [via Fametta]

Lungo strade ombreggiate da pioppi

Uno spettacolo che, a partire dalle parole dello scrittore americano, rievoca l’intreccio dei destini di un giovane appartenente alla Croce Rossa Internazionale e di molte giovani donne lavoratrici. Una cantata lieve per ricordarne la tragica morte. Sullo sfondo, il nostro Paese durante la Grande Guerra.

Una messa in scena speciale, immersa nel Borgo di Castellazzo.

A cura di nudoecrudo teatro.

Lunedì 4 giugno, ore 21 | Biblioteca di Bollate  [p.zza C.A. Dalla Chiesa, 30]

Mostra fotografica “La Fabbrica Dimenticata” | inaugurazione

Saluti del Sindaco Francesco Vassallo e dell’Assessore alla Cultura e Pace Lucia Albrizio.

Presentazione del catalogo della mostra a cura di Giordano Minora.

A seguire, conferenza:

Cento anni dalla fine della Grande Guerra: le vittime della fabbrica dimenticata di Bollate

“Donne e lavoro nella Grande Guerra”

Barbara Curli – Professore di Storia Contemporanea, Università di Torino, autrice di “Italiane al lavoro, 1914-1920”

“Donne al fronte e nelle retrovie: il ruolo delle Crocerossine”

Chiara Caraffa – Delegata Regionale Comunicazione Corpo Infermiere Volontarie CRI

“Ernest Hemingway, testimone e scrittore della Grande Guerra”

Giuseppe Mendicino – Autore di pubblicazioni su letteratura e storia del Novecento

Da martedì 5 a giovedì 21 giugno | Biblioteca di Bollate, orari di apertura della biblioteca

La Fabbrica Dimenticata. Immagini e parole: Luca Comerio e Ernest Hemingway

Una fabbrica che non c’è più. Un celebre fotografo e un grande scrittore americano in Italia.

Nel 1917 Luca Comerio, uno dei pionieri della fotografia italiana, viene incaricato dalla ditta Sutter & Thévenot che produceva materiale bellico nella campagna di Castellazzo di Bollate, di documentare il lavoro nei vari reparti. La fabbrica scoppiò l’anno successivo e le fotografie sono diventate l’unica testimonianza delle vittime della tragedia. A raccontarla fu lo scrittore Ernest Hemingway.

Mostra ideata da Giordano Bordegoni e Giordano Minora con la collaborazione di Gian Mario Pasi.

Con una sezione aggiuntiva “Hemingway in Italia durante la Prima Guerra Mondiale”.

In mostra anche contributi fotografici e video relativi al fotografo Luca Comerio e alla sua collaborazione con Pirelli conservati presso la Fondazione Pirelli.

Giovedì 7 giugno

Parole, immagini e musiche per non dimenticare

Una lunga serata d’estate per ricordare le vittime coinvolte nella tragedia avvenuta a Castellazzo

il 7 giugno 1918. Un appuntamento collettivo, un momento di condivisione in cui si accompagna l’imbrunire con testimonianze, arte, musica ed immagini affinché non scenda mai la notte di questo giorno.

Ritrovo ore 19.00 | Castellazzo di Bollate, ex Area Fabbrica Sutter & Thévenot

Inaugurazione del murale realizzato dall’artista Ale Senso

Interviene: Lucia Albrizio, Assessore alla Cultura e Pace

Un’opera commemorativa dedicata alle donne, realizzata sulla cabina elettrica, unico elemento architettonico di quell’epoca sopravvissuto sul luogo che fu scenario della tragedia.

Ore 20.30 | Castellazzo di Bollate, Corti del Borgo

Saluti istituzionali: Francesco Vassallo, Sindaco di Bollate; Arianna Errico, Fondazione Augusto Rancilio; un rappresentante di CIGL, CISL e UIL

Il racconto della tragedia con Cinzia Poli di Caterpillar AM

Reading teatrale con Lella Costa

Momento commemorativo e videoproiezione con le immagini di Luca Comerio,a cura di G. Minora

Concerto con i Barabàn. Canzoni e musiche dedicate al lavoro, alle donne e canti della Grande Guerra.

 Nel Borgo è allestito un punto ristoro con la Confraternita della Pentola di Senago.

Durante la serata e nella giornata del 10 giugno distribuzione dell’acqua con il Water Truck gentilmente fornito da CAP Holding.