Newsletter ottobre 2017

02/10/2017

Iniziative in agenda – laboratori didattici – novità in biblioteca

IN AGENDA

Milano Attraverso

Conferenza stampa e installazione artistica
Sabato 7 ottobre 2017 alle ore 12.00
Istituto Geriatrico P.Redaelli – 
Via Bartolomeo dAlviano 78, Milano
A seguire buffet

Milano ha saputo inventare fin dall’Ottocento strutture e strumenti innovativi per accogliere le persone immigrate, sempre più numerose nel tempo, rispondendo adeguatamente ai bisogni sociali dei “nuovi milanesi”.
Il progetto è promosso dall’ASP Golgi-Redaelli, sostenuto da Fondazione Cariplo, da Fondazione AEM e condiviso da numerose istituzioni e associazioni culturali milanesi, tra cui l’Unione femminile nazionale.
Obiettivo di Milano Attraverso è restituire alla collettività la storia di Milano come centro di una rete di solidarietà e accoglienza, dall’Unità nazionale a oggi.
Una ricerca dinamica e valorizzante delle fonti storiche sarà il connotato saliente del progetto, che cercherà di coinvolgere un pubblico vasto attivando processi di consapevolezza critica.
Tutte le esperienze saranno raccolte in una piattaforma web, mentre l’attivazione di canali social dedicati manterrà aperto il dialogo con la città.

La prima attività che accompagna il lancio di Milano Attraverso è l’installazione dell’artista francese Sophie Usunier “I would so much like that you remembered”.

Segui l’evento su Faceboook

Donne contro il fascismo.
Presentazione del calendario ANPI 2018

Giovedì 12 ottobre, ore 18.00
Unione femminile nazionale, Corso di Porta Nuova 32, Milano

Anche questo anno ANPI Proviciale Milano ha realizzato un calendario con gli studenti e le studentesse della scuola civica Arte & Messaggio, prendendo a tema l’Articolo 3 della Costituzione Repubblicana, uno dei  più significativi in materia di diritti delle donne e diritti umani.

Sono state individuate 12 donne che hanno avuto un ruolo attivo a Milano in contrapposizione alla dittatura fascista e nel periodo della lotta resistenziale (1943/45).

Cartoline da Roma

Martedì 24 ottobre, ore 20.30
Presentazione del libro di Lidia Campagnano
Unione femminile nazionale, Corso di Porta Nuova 32, Milano

In una sorta di epistolario una donna si confida con un’amica, giunta da lontano in fuga da guerre e persecuzioni. Le racconta la città nella quale si trovano entrambe, Roma, attraverso storie antiche e piccole cronache, ricordi personali e meditazioni ambientate in piazze famose come in luoghi anonimi e periferici. Le parla di appartenenza e di amore per il tessuto civile della città, ma anche di spaesamento e sconfitta. I messaggi all’amica rifugiata mettono in dubbio antiche affermazioni (l’aria di città non sempre rende liberi) ma sono anche un augurio e un passaggio del testimone: lei e sua figlia infatti – le straniere – faranno il futuro.

La Milano di Lina Merlin

Venerdì 20 ottobre, ore 12.00 e ore 15.00

Deposizione dei fiori al Famedio (Cimitero monumentale Milano) e seminario di formazione presso la Sala Conferenze dell’ Archivio di Stato di Milano, Via Senato 10

Nel quadro delle iniziative promosse in occasione del 130° anniversario della nascita di  Lina Merlin, una tavola rotonda per ricordare e promuovere la conoscenza storica di una figura importante della nostra storia.

L’iniziativa dispone dell’autorizzazione a partecipare in orario di servizio per il personale delle scuole di ogni grado e ordine. Su richiesta, sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Informazioni

 

LABORATORI DIDATTICI

Non solo uomini! Rosa Storti, una visitatrice nei Ricoveri notturni

La difesa dei diritti delle lavoratrici agli inizi del Novecento: l’attività dell’Ufficio di collocamento per il personale femminile di servizio

Due laboratori rivolti alle classi di scuola secondaria di primo e secondo grado, organizzati dall’Unione femminile nazionale in collaborazione con l’Officina dello storico.

Attraverso la lettura e l’analisi di documenti archivistici, i laboratori intendono avvicinare le e gli studenti alla metodologia della ricerca storica, fornendo le competenze per la selezione delle informazioni e la contestualizzazione ed interpretazione delle fonti.

I laboratori sono gratuiti previa iscrizione sul sito dell’Officina dello storico.

Il seminario di formazione per i/le docenti iscritti/e ai laboratori si terranno il 15 novembre, dalle ore 14.30 alle ore 17.30, all’Unione femminile nazionale, Corso di Porta Nuova 32.

Informazioni per approfondire e iscriversi.

 

MOSTRA STORICA

Dopo l’esposizione all’Istituto Agnesi di Milano, la mostra storica Suffragette italiane verso la cittadinanza (1861-1946) andrà all’Archivio di Stato di Rovigo. Inaugurazione il 13 ottobre 2017. 

 

ULTIMI ARRIVI IN BIBLIOTECA

Due donne una bandiera.
Laura Solera Mantegazza e Adelaide Bono Cairoli
Anna Lina Molteni e Gianna Parri, Germignaga, 2016

In viaggio alla ricerca di documenti e lettere inedite scritte e ricevute da Laura Solera Mantegazza, le autrici visitano i luoghi dove ella visse ed operò, e li raccontano intrecciandoli agli scritti di lei. In questo viaggio si imbattono in Adelaide Bono Cairoli, un’altra patriota risorgimentale, a cui è dedicata una parte del racconto. 

Women over60
a cura di Margherita Giacobino e Consolata Lanza, AAVV, Elmi’s World, 2016 

Un libro di racconti, un’impresa collettiva per uno scopo comune: finanziare un progetto di sostegno per anziani ed anziane omosessuali e transessuali ultrasessantenni che vivono sole, che hanno problemi di salute o famiglia e che non trovano adeguato supporto nelle istituzioni. Scopri di più.

Oh bimbe! le ragazze di Adriana
Graziella Falconi, Memori, 2014

Chi è Adriana? «Chiamatemi Seroni sarò la tua sbirra». Così si diceva di lei negli anni Settanta, quando questa dirigente di carattere era responsabile delle donne del Partito comunista, in un decennio (1968-1978) cruciale per la storia del nostro Paese. Questo libro raccoglie i ricordi delle sue collaboratrici. Quelle che lei coccolava e rimbrottava apostrofandole con un toscanissimo «Oh, bimbe!»

Donne oltre le armi. Tredici storie di sovversione e genere
Rosella Simone, Milieu, 2017

Tredici storie autobiografiche di donne militanti in gruppi rivoluzionari, armati e non. Enza Siccardi (anarchica), Petra Krause (internazionalista), Susanna Ronconi (Prima linea), Marisa (Frap, Spagna), Nadia Ponti (Brigate rosse), Aitana (Frap, Spagna), Diana Chuli (Albania), Emanuela “Kit” Bertoli (Autonomia operaia), Franca Salerno (Nuclei armati proletari), Sylvia Ruth Torres (Fronte sandinista di liberazione nazionale, Nicaragua), Maria Delia Cornejo (Frente popolare di liberazione, El Salvador), Clara Queiroz (Portogallo), Nesrin Abdullah (Ypg, Rojava).