Laboratori didattici Unione femminile e Officina dello storico

In programma per il 15/11/2017

Laboratori didattici su metodologia ricerca storica.

Laboratori didattici rivolti alle classi di scuola secondaria di primo e secondo grado, organizzati dall’Unione femminile nazionale in collaborazione con l’Officina dello storico

Attraverso la lettura e l’analisi di documenti archivistici, i laboratori intendono avvicinare le e gli studenti alla metodologia della ricerca storica, fornendo le competenze per la selezione delle informazioni e la contestualizzazione ed interpretazione delle fonti.

I laboratori sono rivolti alle classi scuola secondaria di primo e secondo grado, gratuiti previa iscrizione sul sito dell’Officina dello storico (vedi istruzioni sotto).

Il seminario di formazione per i/le docenti iscritti/e ai laboratori si terranno il 15 novembre, dalle ore 14.30 alle ore 17.30, all’Unione femminile nazionale, Corso di Porta Nuova 32

Non solo uomini! Rosa Storti, una visitatrice nei Ricoveri notturni

Oggetto di analisi sono alcuni documenti relativi al Ricovero gratuito notturno di via Manfredo Fanti e alla figura di Rosa Storti, che nel 1903 è delegata dall’Unione femminile nazionale ad occuparsene.
In una Milano che si espande, epicentro dell’immigrazione interna, brulicante di persone senza fissa dimora, il Ricovero di via Manfredo Fanti diventa osservatorio per un’analisi statistica del pauperismo e delle sue differenze di genere.

Gli studenti potranno così acquisire strumenti per la conoscenza del fenomeno dei senza tetto nella Milano dei primi del Novecento.
Il laboratorio, nel confronto con i documenti del secolo scorso, si propone inoltre di sollecitare una riflessione sulla condizione attuale degli immigrati e sulle recenti politiche di accoglienza.

Per approfondire la proposta di laboratorio

La difesa dei diritti delle lavoratrici agli inizi del Novecento: l’attività dell’Ufficio di collocamento per il personale femminile di servizio

Si prende in esame la documentazione relativa all’Ufficio di collocamento per il personale femminile di servizio, aperto nel 1903 dall’Unione Femminile Nazionale in consorzio con la Società Umanitaria, con lo scopo di dare assistenza alle donne tra i quattordici e i cinquantacinque anni arrivate in città per cercare lavoro come domestiche. L’attività dell’Ufficio avrà anche l’intento di professionalizzare i lavori tradizionalmente femminili.

Gli studenti potranno così acquisire strumenti per la conoscenza del fenomeno della condizione delle ragazze immigrate in cerca di lavoro come domestiche nella Milano dei primi del Novecento.

Per approfondire la proposta di laboratorio

Per iscriversi

Per iscriversi, i docenti non ancora registrati dovranno compilare dapprima il modulo di registrazione al sito dell’Officina dello storico (accessibile on line da qui), con i propri dati e quelli dell’Istituto scolastico di provenienza.  Riceveranno via mail le indicazioni per completare la registrazione e dotarsi delle credenziali di accesso al sito riservate ai docenti che partecipano alle attività del Laboratorio, da utilizzare poi per le successive operazioni.

L’accesso alle pagine del sito come Utente registrato (dotato di nome identificativo e password personale) consentirà ai docenti di iscrivere una o più classi ai percorsi tematici di approfondimento offerti, prenotare la data del laboratorio, partecipare in modo interattivo  alle attività didattiche de L’Officina dello storico qui condivise.

Altre info utili