Guida pratica della beneficenza, previdenza e istruzione

12/01/2015

Un piccolo volume dal valore eccezionale per la storia dell’assistenza sociale, che testimonia di come […]

Un piccolo volume dal valore eccezionale per la storia dell’assistenza sociale, che testimonia di come le donne dell’Unione Femminile furono pioniere in questo campo.

La “Guida pratica della beneficenza, previdenza e istruzione” è una mappatura dei servizi presenti a Milano, pubblici e privati, e serviva per le attività dell’Ufficio Indicazioni e Assistenza. Tra le prime iniziative dell’Unione, l’Ufficio è pensato come modello di un coordinamento pubblico dell’assistenza cittadina. Le Unioniste, infatti, insistono sul ruolo pubblico nella gestione dell’assistenza.

Lo Sportello dell’ufficio indicazioni e assistenza si offre come punto di ascolto, dà indicazione su dove rivolgersi perché il bisogno sia accolto e segue l’iter della pratica per verificarne l’esito positivo. L’informazione è intesa come elemento costitutivo della cittadinanza: informazione per gli utenti sui diritti già esigibili e per i legislatori sulle necessità della popolazione.

Di ogni ente di beneficenza, previdenza e istruzione di dà l’indirizzo e si descrivono brevemente gli scopi.

Gli enti sono così suddivisi:

  1. Ospedali – Ambulanze – Assistenza a domicilio – Cure
  2. Beneficenza Elemosiniera (Congregazioni di Carità – Beneficenza Municipale e Provinciale – Istituzioni varie)
  3. Ricoveri e Istituti di Beneficenza (Infanzia e adolescenza – Adulti e Vecchi)
  4. Previdenza e cooperazione (Società di Mutuo Soccorso maschili, Società di Mutuo Soccorso femminili, Società di Mutuo Soccorso miste)
  5. Istruzione (Scuole inferiori, superiori e varie – Convitti femminili e maschili)
  6. Istituzioni varie

Guida pratica della Beneficenza, Previdenza e Istruzione nella città di Milano, Unione Femminile (Ufficio indicazioni), Milano, 1904