E poi, abbiamo cominciato la Resistenza

In programma per il 25/04/2018

Maratona di letture, ingresso libero, partecipa anche tu!

“Non serve che tu sia un’attrice o un fine dicitore, e nemmeno che tu abbia esperienza. Serve solo tanta voglia di leggere ad alta voce, per aiutarci a far rivivere storie ancora troppo sconosciute e che meritano invece di essere ricordate. Siediti tra il pubblico oppure… leggi  con noi!”.

Questo l’invito per il 25 aprile per la maratona di letture al Nuovo Teatro Ariberto in Via Daniele Crespi, 9, che si svolgerà nel Foyer del teatro a partire dalle ore 17:00

Se vuoi partecipare, invia una mail a info@nuovoteatroariberto.it e per dare la tua disponibilità: le organizzatrici prenderanno nota del tuo nome e ti “assegneranno una parte” e ti manderemo il testo (niente paura! dovrai solo leggere, non imparare a memoria).

Entrata gratuita.

Il Teatro Ariberto nasce nel 1969. Da allora, ha sempre animato la scena culturale della città, dotandosi per diversi anni anche di una vera, piccola, e a tratti prestigiosa, programmazione teatrale.

Da pochi anni, grazie alla lungimiranza di don Gabriele Ferrari, prevosto della Chiesa di San Vincenzo in Prato a cui il Teatro fa capo, ha riaperto le sue porte e vuole diventare una scena attiva e permanente nel panorama culturale milanese.
Per questo, dicono Chiara Continisio, Marialuisa Ferrario e Marco Filatori, responsabili della programmazione, «abbiamo scelto di dare a questo teatro una connotazione, per quanto flessibile e sempre all’ascolto, bene a fuoco su alcuni percorsi precisi: il teatro civile e il teatro storia, essenzialmente, capaci a nostro avviso non solo di intrattenere ma anche di rilanciare la riflessione, di costituirsi in momenti di conoscenza e di arricchimento, emozionale prima di tutto e poi anche culturale. Ci piace pensare infatti a spettacoli che vivono di idee non scontate, che raccontino storie nuove e mai sentite prima, che parlino la lingua delle emozioni capaci di spalancare i canali dell’apprendimento. Questo è il Nuovo Teatro Ariberto.
Vorremmo aprire ai giovani in cerca di un’occasione, e farli dialogare con i grandi della scena teatrale, che speriamo di poter avere con noi.
Senza dimenticare i più piccoli, per i quali sono in corso di selezione spettacoli ad hoc e laboratori (anche per diverse fasce d’età)».
Il Nuovo Teatro Ariberto è anche scuola di teatro, con i corsi del Teatro Del Battito, di Marco Filatori.