Concorso letterario

01/12/2015

Concorso di racconti inediti, organizzato da Lìbrati, Libreria delle donne di Padova. Entro il 31 gennaio 2016.

Sono aperte le iscrizioni al Concorso letterario “Lìbrati e vola”, concorso di racconti inediti, organizzato da Lìbrati, Libreria delle donne di Padova.

Il concorso è aperto alle donne di tutte le età che amano scrivere.
Il tema su cui dovranno vertere le opere sarà quello del “librarsi”, di un volo liberatorio inteso come capacità di superare le difficoltà che ogni donna incontra nella propria vita. “Librarsi”, dunque, come idea di liberazione dai condizionamenti, per esprimere nuove vie di consapevolezza e nuove forme di realizzazione di sé che sconfiggano la tendenza all’isolamento e al silenzio. Cerchiamo parole di felicità, slancio, passione, entusiasmo, fantasia, originalità, ironia, tenacia. Storie di donne che hanno vinto sui limiti, siano essi economici, affettivi, privati, pubblici, sociali o culturali. Racconti che si trasformino anche in un gesto in cui la scrittrice librandosi abbia espresso nuova consapevolezza e affermazione di sé, indicando un punto d’arrivo e di partenza in un percorso da condividere.

Tutte le informazioni sulle modalità di partecipazione, il bando completo del concorso e la modulistica necessaria per partecipare, sono disponibili sul sito della Libreria delle donne (http://www.libreriadelledonnepadova.it/libratievola/) nella sezione “Concorso letterario Lìbrati e vola”.

I racconti dovranno essere inviati entro e non oltre il 31 gennaio 2016. Gli elaborati saranno valutati da una giuria composta da scrittrici, saggiste, docenti universitarie e giornaliste, donne che amano, vivono e respirano letteratura.

I quindici migliori racconti saranno pubblicati entro l’estate in un volume edito da L’Iguana Editrice. Per le prime tre classificate un buono da spendere presso Lìbrati, per tutte le autrici i cui racconti saranno selezionati, è prevista in regalo una copia del volume.

Un’occasione unica per tutte le donne che amano scrivere, che amano raccontare e raccontarsi, che desiderano librarsi e volare.